E’ salernitana la Miss Bikini vincitrice della competizione per Body Builder organizzata al Pala Cavicchi di Roma il 24 e 25 giugno scorso. Il “Gran Prix One Way Fitness”, organizzato dalla IFBB (International-Federation- Body Building) ha visto avvicendarsi sul palco body builder provenienti da tutta Italia. Nella categoria Miss Bikini l’ha spuntata lei, Veronica Salvati. Salernitana di nascita, fisico scolpito e mozzafiato, di professione fa la Personal Trainer.

Al Pala Cavicchi, per Veronica si sono spalancate le porte della Arnold Classic, una competizione internazionale che si terrà a Barcellona a settembre. Vera Fitness (questo il suo nome d’arte) soltanto una settimana fa ha trionfato in un’altra competizione: terza classificata al GP Elena Cuzuioc IFBB, tenutosi il 17-18 giugno a Bari presso l’hotel Nicolaus.

«Sono felicissima per questa mia vittoria a Roma – dichiara l’atleta salernitana – La mia ambizione era arrivare alle gare estere, e ci provavo da tre anni. Questa volta ce l’ho fatta e lavorerò duro per ottenere ottimi risultati anche a Barcellona a settembre».

Veronica Salvati, meglio conosciuta sui social come VERA FITNESS, è una personal trainer di professione, e gli obiettivi raggiunti li vuole condividere con tutti, soprattutto con chi lotta per raggiungere una forma fisica migliore o chi addirittura ocmbatte il grave problema dell’obesità. «Il mio motto è “se vuoi, puoi” – dice Veronica – negli ultimi tre anni ho perso 20 chilogrammi. Da quando ho cominciato il percorso di fitness, aiutata e sostenuta dal mio preparatore atletico, Giuseppe Romano – TEAM ROMANO, ho conquistato una forma fisica migliorata all’ennesima potenza. Ci tengo ad essere un esempio per chi vive il disagio dell’obesità».

Appuntamento quindi alla prossima competizione in calendario per settembre a Barcellona.

Giovedì, 18 Maggio 2017 20:41

Calcio: Mertens in azzurro fino al 2020

É imminente la firma del contratto con il quale Dries Mertens prolungherà il suo rapporto con il Napoli fino al giugno 2020.
    L'accordo tra le parti è stato raggiunto ed a breve si procederà alla firma. Il belga guadagnerà 4 milioni di euro a stagione. Nel contratto è stata inserita una clausola rescissoria di 30 milioni di euro che potrà essere esercitata solo a partire dalla fine della prossima stagione.
   

Lunedì, 10 Aprile 2017 12:51

Hamsik, ora proviamo a superare la Roma

"Ieri abbiamo ottenuto tre punti molto importanti contro una rivale diretta nella corsa alla Champions League. Siamo terzi a quattro punti dalla Roma: sarà molto difficile, ma proveremo a superarli". Lo afferma attraverso il suo sito web Marek Hamsik, commentando il successo del Napoli di ieri in casa della Lazio.
    "Abbiamo fatto un passo molto importante - scrive ancora il capitano - per avanzare verso la Champions. Contro un avversario forte abbiamo fatto una buona prestazione e i tifosi hanno potuto vedere un grande Napoli".
    Lo slovacco, blindato il terzo posto, rilancia quindi la sfida alla Roma. "È ancora possibile raggiungerla - conclude - Mancano sette turni e vogliamo ottenere il maggior numero di punti possibile".

PODISMO, DOMENICA LA MAREMONTI: 10 MIGLIA NELLA TERRA DELLE SIRENE

PARTENZA A MASSA LUBRENSE (ORE 9). TUTTE LE INIZIATIVE COLLATERALI

 

MASSA LUBRENSE – Domenica 15 gennaio 2017 è in programma la 18° edizione di Maremonti Run, gara podistica organizzata dall’associazione sportiva Running Club Italia sulla distanza di 10 miglia (16 km) che quest’anno cambia location: gli atleti partiranno ed arriveranno a Massa Lubrense, in piazza del Vescovado, percorrendo quella che lo scrittore Norman Douglas ribattezzò la “terra delle sirene”.

La Maremonti era nata come mezza maratona (21 km) ma quest’anno, sulla nuova distanza prevista dagli organizzatori, risponderà appieno alle esigenze degli atleti: quelli che vogliono testarsi su una distanza superiore ai 10 km e quelli che aspirano ai 21 km, distanza sulla quale potranno cimentarsi nelle prossime settimane a Napoli e Roma.

Una gara importante quindi per la bellezza del suo percorso, nel cuore della penisola sorrentina, per la distanza innovativa e per provarsi e puntare al migliore stato di forma in vista della stagione podistica.

L’evento vivrà momenti di sport, musica e animazione. S’inizia venerdì 13 gennaio con l’allestimento del Centro Expo in piazza Vescovado, a Massa Lubrense, che verrà inaugurato sabato mattina alle ore 9. Per tutti gli appassionati, la possibilità di conoscere da vicino il mondo del podismo. Sempre sabato, dalle ore 15 alle ore 20, gli iscritti potranno ritirare pettorale, chip e pacco gara nella sede operativa della Running Club Italia in Via Perillo 16, Gragnano. Domenica, appuntamento a Massa Lubrense: dalle ore 7 la consegna dei pettorali agli ultimi iscritti, alle 8 il raduno degli atleti, alle 9 lo start della Maremonti Run – Terra delle Sirene dato da Andrea Fontanella, presidente Running Club Italia.

Il percorso prevede un primo passaggio in via Massa Turro, quindi gli atleti attraverseranno Santa Maria La Neve, via dei Campi, piazza Termini, via Roncato, via Nastro d’Oro e via IV Novembre, per tornare al punto di partenza. Un percorso suggestivo che i primi podisti completeranno in circa 50 minuti. La mattinata proseguirà poi con la presentazione delle aziende partners di Maremonti e la cerimonia di premiazione (ore 11.30) dei primi classificati maschili, femminili e di società. Predisposti lungo il percorso e all’arrivo punti ristoro, assistenza sanitaria, assistenza di Polizia Municipale, Polstrada, Protezione Civile, Associazioni di volontariato.

Martedì, 03 Gennaio 2017 10:57

Napoli,ufficiale l'acquisto di Pavoletti

 Il Napoli ha ufficializzato oggi, all'apertura del mercato invernale, l'acquisto di Leonardo Pavoletti dal Genoa. L'attaccante vestirà la maglia numero 32. Il suo acquisto è stato annunciato dal presidente Aurelio De Laurentiis con il suo ormai tradizionale tweet: "Benvenuto Leonardo", ha scritto. Pavoletti, 28 anni, è già da alcuni giorni a Castel Volturno e sta lavorando a un programma personalizzato per tornare al più presto in campo dopo l'infortunio al ginocchio subito a novembre. Il Napoli lo ha pagato 18 milioni, facendogli firmare un contratto fino al 2021

Domenica, 01 Gennaio 2017 19:43

Napoli si allena, Pavoletti subito bene

Inizio del 2017 in campo per il Napoli che oggi si è ritrovato a Castel Volturno per una intensa seduta di allenamento. Sudore in campo per il gruppo e lavoro a parte per i tre infortunati: in primo piano Leonardo Pavoletti che ha superato il problema al ginocchio sinistro e sta lavorando intensamente al programma di recupero preparato dallo staff medico e atletico degli azzurri per ritrovare al più presto la forma migliore ed esordire. Sarri ha fretta di inserirlo negli schemi azzurri e i responsi medici sono incoraggianti: Pavoletti potrebbe essere tra i convocati già per il match con la Sampdoria alla ripresa del 7 gennaio, magari con l'idea di fargli giocare almeno una parte della gara di Coppa Italia contro lo Spezia del 10. Fino ad allora, Sarri continuerà a puntare su Dries Mertens come punta centrale nel tridente dei piccoli, con Gabbiadini pronto a subentrare e che rimarrà azzurro fino a che Pavoletti non sarà pronto.

Medaglia d'oro ai Campionati Europei Yuniores di Canottaggio per quattro atleti campani. sono Danilo Amalfitano (RYCC Savoia), Nunzio di Colandrea(Ilva Bagnoli), Antonio Cascone(CNS)  ed   il timoniere Francesco Tasca in barca sul "Quattro Con" insieme ad Andrea Benetti (Marina Militare). E' grande l'Italia a Trakaj (Lituania)  con il "4 con" azzurro che vola grazie ad una partenza fulminea prendendo subito il comando.Gli azzurri dominano e trionfano in solitaria con oltre tre secondi su Serbia e Turchia. Entusiasmo alle stelle per la vittoria degli atleti Campani che vedono tramutati in risultati tangibili gli sforzi e la tenacia richiesta per allenarsi.

Venerdì, 04 Marzo 2016 15:49

Sarri, scudetto? sogno che esiste

 ''Lo scudetto? I ragazzi hanno sempre parlato di un sogno. Ma noi non possiamo puntare a vincerlo in modo normale perchè, conoscendo il nostro budget ed il nostro monte ingaggi, non possiamo permettercelo''. Maurizio Sarri parla di lotta per il tricolore in conferenza stampa e aggiunge: ''Lo scudetto è un sogno che esiste e che a volte si avvera''.
    ''Io per vincere - conclude il tecnico del Napoli - conosco un solo modo: vincere. Cosa che dobbiamo cominciare a fare domani con il Chievo. Se faremo bene in una serie di partite, vorrà dire che ci stiamo provando''.

 "Domani dobbiamo essere lucidi e pazienti nella fase offensiva, senza farci condizionare, rischiando di andare in ansia". Così Maurizio Sarri alla vigilia della sfida di Europa League contro il Villarreal, con il Napoli chiamato a rimontare l'1-0 del Madrigal. "Loro verranno a difendersi? Se lo faranno - spiega Sarri - sarà perché noi li costringiamo. Poi il catenaccio degli avversari si risolve sprecando meno occasioni a differenza delle ultime partite in cui abbiamo creato tanto e segnato poco. Ma noi dobbiamo anche essere molto attenti in difesa, contro una squadra fortissima, che è andata a giocare a Madrid contro l'Atletico e ha pareggiato costruendo due palle gol". Quanto all'utilizzo di Higuain, dubbio della vigilia; Sarri sembra pendere per l'impiego del Pipita. "Higuain è un fuoriclasse, decide lui. Se domani - ha detto - vuole rispondere alle critiche di chi dice che non segna allora gioca. Se domani vuole io lo faccio giocare se vuole togliersi dei sassolini".
   

Lunedì, 22 Febbraio 2016 16:16

Ferlaino, spero nello scudetto al Napoli

 Il Napoli può vincere lo scudetto? "Ci spero molto", dice Corrado Ferlaino, il presidente dei due titoli vinti nel 1987 e nel 1990, che oggi entra nella Hall of Fame del calcio italiano. "Il Napoli quest'anno sta giocando molto bene", ha osservato, nel corso della cerimonia di premiazione, sottolineando che "se arriva primo, ma anche se arriva secondo, riesce a essere più forte economicamente".
    Ferlaino ha ricordato la prima festa scudetto, con la squadra guidata in campo da Diego Armando Maradona: "Una cosa stupenda, fantastica per me che ho dedicato molti anni della mia vita al calcio a Napoli, una cosa eccezionale. Il pubblico napoletano è particolare, ti sta vicino, ama il Napoli come la cosa più grande. Per loro non esiste la mamma, esiste solo il Napoli".

Lunedì, 22 Febbraio 2016 14:37

Cori tifosi Napoli, gestaccio Balotelli

 Gestaccio di Balotelli ai tifosi del Napoli radunatisi sotto l'albergo del lungomare che ospita il Milan e che hanno intonato cori contro i rossoneri e in particolare contro l'attaccante. 'Supermario' si è affacciato al balcone della sua stanza d'albergo e ha risposto con un gestaccio. E' quanto accaduto in mattinata all'esterno dell'hotel sul lungomare di Napoli dove alloggia il Milan.
    Un folto gruppo di giovanissimi tifosi azzurri, in vista della partita di questa sera al San Paolo, ha cominciato a intonare cori contro il Milan, beccando in particolare l'attaccante rossonero. Balotelli non ha gradito e ha risposto con un gestaccio dal balcone. La situazione, si apprende le forze dell'ordine, si è però calmata.

Domenica, 21 Febbraio 2016 14:17

Calcio: Salernitana-Crotone 1-1

 Doveva essere la partita del riscatto e dell'orgoglio quella che la Salernitana ha disputato oggi all'Arechi contro il Crotone alla presenza di più di 10mila spettatori ma la squadra granata si è dovuta accontentare di un pareggio, 1-1. Nei primi dieci minuti i supporters granata hanno deciso di non incitare la squadra per protestare contro l'andamento dei risultati conquistati in campionato. A testimonianza del disappunto, gli ultras hanno firmato ed esposto in curva un enorme striscione con scritto "Presidenti, dirigenti, calciatori ... non siete degni di questi colori". Ma dopo la pausa di silenzio, i tifosi sono tornati il perno della squadra con cori e incitamenti.
    Primo tempo intenso con predominio dei granata che hanno attaccato per 45 minuti. Ma il primo a segnare è stato il Crotone al 21' con Stoian. La Salernitana, però, non si è persa d'animo. Al 42' Coda ha pareggiato prima del fischio di fine primo tempo. I restanti 45 minuti sono stati un vero e proprio assedio della Salernitana.

 Buone notizie per Jorginho, che ha completamente recuperato e sarà a disposizione di Maurizio Sarri per la gara di lunedì del Napoli contro il Milan. Il centrocampista italo-brasiliano era rimasto fuori dalle convocazioni per il match europeo contro il Villarreal a causa di un attacco influenzale. Jorginho oggi si è allenato normalmente con i compagni e sarà a disposizione.
    Per lunedì potrebbe essere convocato anche Alberto Grassi, che da alcuni giorni si sta allenando con i compagni dopo aver superato l'intervento al menisco: Sarri valuterà insieme allo staff medico se portarlo in panchina.

Giovedì, 18 Febbraio 2016 20:28

Europa League, il Napoli sconfitto

Villarreal batte Napoli 1-0 nell'incontro di andata dei sedicesimi di finale di Europa League. Rete di Suarez su punizione al 37' della ripresa.
    Giovedì prossimo il match di ritorno al San Paolo.

Giovedì, 18 Febbraio 2016 17:13

Dissequestrati conti calciatore Lavezzi

 Il Tribunale del Riesame ha annullato l'ordinanza di sequestro nei confronti di Ezequiel Lavezzi, disposta il 26 gennaio scorso nell'ambito dell'inchiesta della procura di Napoli a carico di calciatori, dirigenti e procuratori sportivi indagati per una presunta evasione fiscale nelle operazioni di calciomercato.
    Il Tribunale ha accolto le richieste degli avvocati Salvatore Nugnes e Luigi Petrillo, legali dell'ex attaccante argentino del Napoli che attualmente milita nel Paris Saint Germain. I giudici hanno disposto il dissequestro di conti correnti e di una barca.
    A Lavezzi gli inquirenti addebitano una presunta evasione quantificata in circa 400mila euro per omesse dichiarazioni relative agli anni 2009 e 2010.

Giovedì, 18 Febbraio 2016 13:43

Serie A: Banti arbitra Napoli-Milan

 Il posticipo tra Napoli e Milan, che lunedì alle 21 chiuderà la 26/a giornata di Serie A, sarà arbitrato da Luca Banti di Livorno. Mentre Massimiliano Irrati di Pistoia è l'arbitro designato per Bologna-Juventus, anticipo di domani alle 20:45, e Davide Massa di Imperia quello per Inter-Sampdoria, sabato alle 20:45.
    Le altre partite: Atalanta-Fiorentina (domenica alle 15), Domenico Celi di Bari.
    Frosinone-Lazio (domenica alle 18), Carmine Russo di Nola.
    Genoa-Udinese (domenica alle 15), Andrea Gervasoni di Mantova.
    Roma-Palermo (domenica alle 20:45), Piero Giacomelli di Trieste.
    Sassuolo-Empoli (domenica alle 15), Paolo Valeri di Roma.
    Torino-Carpi (domenica alle 15), Claudio Gavillucci di Latina.
    Verona-Chievo (sabato alle 18), Marco Guida di Torre Annunziata.
   

Mercoledì, 17 Febbraio 2016 14:52

Napoli, niente Villareal per Jorginho

 Niente viaggio in Spagna per Jorginho. Il centrocampista italo-brasiliano, reduce da un attacco influenzale, è rimasto a Napoli e non è stato convocato per l'andata dei sedicesimi di Europa League contro il Villarreal.    Jorginho resterà a casa per rimettersi al meglio in vista del match di lunedì sera contro il Milan in campionato. Non convocati anche i due nuovi arrivati a gennaio, Vasco Regini e Alberto Grassi, che non sono nella lista Uefa e restano a Castel Volturno a completare la preparazione. Sarri punterà quindi su Valdifiori in regia. Per il resto tutta la rosa è partita oggi per la Spagna, dopo la seduta di allenamento a Castel Volturno, in cui Sarri ha limato la preparazione, con una partitina a campo ridotto e seduta tecnico tattica, senza dimenticare una sessione di esercitazioni su calcio da fermo. Al Madrigal, il Napoli sarà accompagnato da circa mille tifosi azzurri.
   

Domenica, 14 Febbraio 2016 10:27

Show tifosi Napoli, 3000 a Capodichino

 Come se il Napoli avesse vinto: circa tremila persone si sono riversate la scorsa notte all'aeroporto di Capodichino per accogliere la squadra reduce dalla sconfitta allo Juventus Stadium.
    I tifosi hanno aspettato l'atterraggio dell'aereo proveniente da Caselle tra cori e sventolio di bandiere azzurre. Quando i calciatori sono saliti a fatica nei taxi, circondati dalle forze dell'ordine che hanno dovuto raggiungere in tutta fretta l'aeroporto, si sono levati i cori di incitamento. "Un giorno all'improvviso..." è stato intonato a più riprese. "Saremo sempre con voi", "Grazie" sono state le espressioni più utilizzate dai sostenitori partenopei nei confronti dei calciatori.
    Il traffico tutto intono all'aeroporto è rimasto bloccato fino alle 3 e la folla si è diradata solo dopo che la comitiva azzurra proveniente da Torino ha lasciato lo scalo aereo.
    Moltissimi i video dell'accoglienza alla squadra girati dai tifosi e postati sui sociali network che hanno già fatto migliaia di visualizzazioni.

Sabato, 13 Febbraio 2016 17:18

L'Avellino spreca, finisce pari col Bari

Finisce in parità il match tra Avellino e Bari, illuminato dalle prodezze di Maniero (20' pt) per i pugliesi e di Insigne (23' st) per i padroni di casa. Gara delicata per entrambe le squadre, reduci da due sconfitte consecutive, che hanno rallentato la loro marcia di avvicinamento e assestamento nella zona play off, giocata però a viso aperto per lunghi tratti. Passa il Bari che con Maniero su cross di Rosina batte Frattali con una acrobatica rovesciata.
    L'Avellino superato il momento di sbandamento, si rende pericoloso e potrebbe pervenire al pareggio al 36' quando usufruisce di un calcio di rigore per atterramento in area da parte di Cissokho, che verrà espulso. Ma dal dischetto, Castaldo viene ipnotizzato dall'esordiente Micai che para.
    Anche grazie alla superiorità numerica, gli irpini intensificano la manovra, riportando in equilibrio il risultato con Insigne che raccoglie l'assist di Castaldo e realizza con una mezza girata al volo.

Una vigilia carica di emozioni anche per Diego Armando Maradona. A Dubai ha ricevuto la maglia che aveva indossato nella stagione successiva al primo scudetto, 1987-1988, dono di Lucia Rispoli, che era stata la governante della casa dell'ex capitano azzurro quando viveva a Napoli. Poi ha cantato "Un giorno all'improvviso" con i familiari di Reina, infine ha contattato attraverso l'amico Stefano Ceci gli azzurri in ritiro a Torino, facendo gli auguri a Higuain - da lui lanciato in nazionale quando era ct - e agli altri azzurri.

Venerdì, 12 Febbraio 2016 17:48

A Torino si vende la "pastiera Higuain"

 Torino non è solo Juventus. Alla vigilia di Juve-Napoli c'è anche chi è "sconfinatamente azzurro". Come Pasquale Pisapia, 75 anni, titolare dell'omonima pasticceria che, nella torinesissima via Madama Cristina, è da sempre un angolo partenopeo nel cuore di San Salvario. Per l'occasione il signor Pasquale, napoletano doc da 50 anni trapiantato a Torino, ha voluto creare un dolce speciale: la "pastiera Higuain". "Perché no? Nella vita ho imparato a fare dolci, e oggi questa pastiera per me è il dolce dell'anno. L'ho fatta col cuore, speriamo porti bene. E comunque siamo già grati a Higuain di averci regalato un momento così. Questa vigilia di speranza non ce la toglie nessuno". La "pastiera Higuain" è una classica pastiera napoletana, ma è circondata per l'occasione dalla squadra del Napoli in forma di pupazzetto: tanti piccoli Hamsik, Insigne e Higuain (più un Jorginho). Sorridono e sono tutti lanciati verso il centro della torta: là c'è un pallone di zucchero e ha la forma di scudetto.

Venerdì, 12 Febbraio 2016 13:49

Allegri, evitare ansia da prestazione

 "Non dobbiamo farci prendere dall'ansia da prestazione, domani contro il Napoli, e le due squadre si conoscono, non ci sono segreti: sarà fondamentale l'aspetto psicologico. Ma il nostro obiettivo è essere davanti a tutti il 16 maggio. Se la Juventus riuscirà a vincere il 5/o scudetto di fila, entrerà nella storia". Così Massimiliano Allegri, a 24 ore dal testa a testa con gli azzurri. "Non ho ancora preparato la partita - ha aggiunto il tecnico bianconero - è non è battuta: ci sono ancora due allenamenti, oggi e domani mattina". Quella che invece è stata una "battuta" e non un lapsus, è la definizione di "amichevole" che Allegri ha dato della partita con il Bayern. "Era una battuta - ha precisato - è un ottavo di finale di Champions...".

Venerdì, 12 Febbraio 2016 13:46

Sarri, Orsato arbitro straordinario

 "La sfida con la Juve potrà essere determinata da una giocata di un singolo, succede spesso quando ci sono squadre molto vicine e con individualità forti". Lo ha detto il tecnico del Napoli Maurizio Sarri alla vigilia della sfida con la Juventus. "Anche noi abbiamo alcuni giocatori abituati a grandi sfide di livello mondiale - ha aggiunto Sarri - ma la Juve ne ha otto-nove.
    L'esperienza conta in certe situazioni ma poi influiscono anche altri fattori". Ultimo passaggio sulla designazione di Orsato.
    "Quando parliamo di Orsato o Rizzoli - ha detto Sarri - parliamo di arbitri di livello elevatissimo. Con Orsato ho avuto qualche discussione fuori dal campo, ma lui è un direttore di gara straordinario"

 "Dobbiamo andare in campo con la consapevolezza che domani abbiamo uno stadio contro ma una città dietro di noi". Lo ha detto Maurizio Sarri alla vigilia di Juventus-Napoli, riferendosi all'assenza dei tifosi azzurri a Torino. "Sappiamo - ha spiegato Sarri - che questa per i tifosi non ? una partita importantissima e quindi non penseremo a numeri, scontri diretti, punti ma a portare in campo l'orgoglio dei tifosi. Poi la tifoseria è matura e se ci vedono giocare con l'anima accetteranno qualsiasi risultato"

 Per la Juventus è "uno schiaffo" non essere prima. Questa l'ammissione di Paul Pogba, in un'intervista esclusiva concessa a Vinovo a Sky Sport. "Dobbiamo prendere le partite una per volta, ma per noi non essere primi è come uno schiaffo - ha detto il campione francese -. Quello che conta però è la fine del campionato. Oggi non siamo primi, ma proveremo ad esserlo alla fine"

Giovedì, 11 Febbraio 2016 15:21

Serie A: Juve-Napoli, l'arbitro è Orsato

 Sarà Orsato di Schio ad arbitrare la sfida scudetto di sabato sera a Torino fra Juventus e Napoli, big match della 25/a giornata di Serie A; gli assistenti saranno Tonolini e Di Liberatore, il quarto uomo Padovan e gli addizionali Rocchi e Irrati. Il posticipo Fiorentina-Inter (domenica alle 20:45) sarà diretto invece da Mazzoleni di Bergamo, mentre l'anticipo di domani sera tra Carpi e Roma da Tagliavento di Terni.
    Di seguito, le designazioni per le altre gare: Chievo-Sassuolo (sabato alle 18), Ghersini di Genova; Empoli-Frosinone (sabato alle 15), Di Bello di Brindisi; Lazio-Verona (oggi alle 20:45), Gervasoni di Mantova; Milan-Genoa (domenica alle 12:30), Calvarese di Teramo; Palermo-Torino (domenica alle 15), Cervellera di Taranto; Sampdoria-Atalanta (domenica alle 15), Damato di Barletta; Udinese-Bologna (domenica alle 15), Russo di Nola.

Mercoledì, 10 Febbraio 2016 20:07

Calcio:Higuain,sabato sarà come un derby

"Sono tranquillo gioco a calcio da dieci anni e so che questo è un derby, una grande partita di quelle che tutti vogliono giocare, spero di fare gol per aiutare la squadra a stare più in alto possibile". E' un Gonzalo Higuain calmo quello che prepara il big match con la Juventus di sabato sera.
    L'attaccante argentino, parlando al Tg1 delle 20, ha parlato della lotta scudetto: "Dipende da noi - ha detto - dobbiamo stare calmi non esagerare con l'euforia che può fare male e stare con piedi per terra". Il sogno è il terzo scudetto che farebbe entrare Higuain nell'olimpo dei tifosi azzurri, al fianco di Maradona: "Sarebbe una cosa magnifica - ha spiegato il Pipita - Diego ha fatto tanto qui a Napoli e avvicinarmi a quello che ha fatto lui sarebbe magnifico".

Mercoledì, 10 Febbraio 2016 16:25

Abbagnale, mio figlio sarà squalificato

 Annuncio choc di Giuseppe Abbagnale, mito del canottaggio azzurro e oggi presidente della Federazione italiana: il figlio Vincenzo, campione del mondo e capovoga dell'otto in vista di Rio 2016, potrebbe essere squalificato per doping perdendo le Olimpiadi. "Ha saltato tre controlli antidoping e la normativa è chiara - le parole del presidente - È un'ingenuità, ma da regolamento costa da uno a due anni di squalifica".
    Vincenzo Abbagnale "l'1 febbraio scorso non è riuscito ad arrivare in tempo" ad un controllo a sorpresa, fa sapere la Federazione. Il presidente, "nel rispetto del principio di trasparenza", ha spiegato: "L'atleta aveva già accumulato due mancati controlli: il primo per una dimenticanza, il secondo perché il nuovo sistema gestionale "Adams" non gli ha confermato la segnalazione del luogo dove si trovava; a questi si è aggiunto infine il terzo, il primo febbraio", causato, secondo il racconto dell'atleta, da un piccolo incidente stradale che ne ha ritardato l'arrivo sul luogo del controllo.

Mercoledì, 10 Febbraio 2016 15:26

Pereyra, "per Juve importante far punti"

 "Contro il Napoli vogliamo conquistare punti, è il nostro obiettivo": questa la convinzione di Maximiliano Pereyra che, dopo un periodo di assenza, potrebbe ritrovare il gusto del campo proprio nella supersfida contro i partenopei. Sarà lui, con ogni probabilità, il prescelto nel caso in cui Sami Khedira non dovesse recuperare per la partita.
    "Sarà certamente una partita molto bella da vedere, ma ancora più da giocare", ha detto l'argentino, a lungo assente in questa stagione per problemi fisici.
    Nell'allenamento della mattina, Massimiliano Allegri in una sgambata contro l'Alpignano ha provato la difesa a quattro. Non è escluso che contro il Napoli il tecnico, vista l'assenza forzata di Chiellini e Caceres, ricorra a questo modulo difensivo, affidandosi a Evra, Barzagli, Bonucci e Lichtsteiner.

 Venti giorni di stop per il difensore della Juventus Giorgio Chiellini. Gli esami a cui è stato sottoposto oggi, dopo l'infortunio subito col Frosinone, hanno evidenziato la lesione del muscolo soleo della gamba destra. Lo rende noto il sito web del club bianconero. Il numero 3, oltre al Napoli, salterà dunque anche l'andata degli ottavi di Champions League col Bayern Monaco.

Martedì, 09 Febbraio 2016 15:45

Buffon al Napoli,non siamo quelli andata

 "Il Napoli è meritatamente primo con due punti di vantaggio", ma la Juventus "non è quella in stato embrionale dell'andata". Capitan Buffon mette in guardia i partenopei in vista del big match di sabato. "Sarà una bella sfida, una partita ricca di contenuti agonistici e tecnici", dice il numero uno della Juventus ai microfoni di Sky Sport.
    "Sicuramente tutte due le squadre proveranno a vincere la gara"...".

Lunedì, 08 Febbraio 2016 18:02

Juve-Napoli, forse Rizzoli arbitro

 "Io arbitro di Juve-Napoli? Deciderá il mio allenatore. Di certo, quella di sabato a Torino, non è una partita che si prepara all'ultimo momento. Chi la arbitrerá è da parecchio che la prepara". Lo ha detto Nicola Rizzoli, l'arbitro candidato a dirigere il big-match dello Juve stadium, in programma sabato. Prima di partecipare all'incontro arbitri-allenatori-capitani di Serie A, Rizzoli ha aggiunto: "Dicono che io sia l'arbitro ideale per la partita di Torino? Il perché chiedetelo a chi l'ha detto. Lo ringrazio per la fiducia e la stima. Se io trasmetto serenitá in campo? E' l'obiettivo di un arbitro, che deve anche trasmettere tranquillita e fiducia, questo lo sa fa con l'equilibrio".

 

Pesante sconfitta per le ragazze stabiesi,che non riescono a sfruttare i risultati favorevoli dai campi delle dirette concorrenti ai play-off. Coach Belfiore varia lo starting five inserendo Ortolani al posto di Brunelli, completando con Vente, Negri, d'Avolio e Gallo. Le padrone di casa partono con il piede a tavoletta sull' acceleratore. Funziona ottimamente l' asse Ortolani-Vente con la lettone a concretizzare gli inviti della giovane ala stabiese. La player d'Avolio fatica in cabina di regia gestendo male alcuni possessi che regalano facili contropiedi alle ospiti, che rientrano in partita. Il primo periodo scorre in equilibrio possesso su possesso, Potolicchio a fil di sirena chiude un parziale sul 14-14. Nei due periodi a cavallo del riposo lungo, regna l'equilibrio, dove entrambi le squadre alternano la difesa ad uomo con la zona. La pericolosa Gallo è ingabbiata da una pressante difesa ad uomo,  così ne approfitta  Brunelli e Potolicchio che colpiscono un paio di volte dall'arco. Sul fronte opposto Panella e Pazzaglia tengono vivo l' attacco emiliano; alla fine del terzo quarto la squadra di coach Seletti è avanti di quattro lunghezze grazie a due liberi realizzati da Franceschelli che porta il risultato sul 38-42. Le prime fasi dell'ultimo periodo sono confuse, solo al 33' Minervino con un semigancio riesce a sbloccare il punteggio. Nei minuti seguenti prevalgono le difese con la squadra di coach Belfiore che smarrisce del tutto la via del canestro mentre al 38' Pieropanno si mette in proprio e con un parziale di 5-0 scava il solco tra le due squadre, che risulterà determinante per la vittoria della Magika. Stabia ci prova, con un seguito di falli sistematici, tuttavia Brunetti e Panella sono micidiali e implacabili, chiudendo definitivamente la gara sul punteggio di 54-44.C.M.O. Stabia – Magika Castel San Pietro Terme 44-54 (parziali: 14-14, 11-12, 13-16, 6-12)CMO Stabia: Ortolani, De Rosa ne, d’Avolio, Carotenuto ne, Potolicchio 13, Gallo, Negri 2, Minervino 6, Brunelli 10, Vente 13. All. Belfiore. Magika: Panella 4, Gianolla 1, Michelini, Capucci 4, Franceschelli 12, Brunetti 10, Pazzaglia 8, Santucci 8, Pieropan 7, Furlani. All. Seletti

Domenica, 07 Febbraio 2016 21:29

Maschere su spalti,'Siamo tutti Kalidou'

 Migliaia di maschere raffiguranti il difensore del Napoli Koulibaly sono state distribuite allo stadio San Paolo di Napoli dai tifosi azzurri prima della partita col Carpi, per dimostrare solidarietà al calciatore franco-senegalese fatto oggetto di cori razzisti da parte dei tifosi della Lazio nel corso del match di mercoledì scorso. Sotto il viso del difensore la maschera porta la scritta "siamo tutti Kalidou" ed è stata indossata dai tifosi all'inizio della partita. 

Domenica, 07 Febbraio 2016 21:01

Sarri:"Ecco cosa temo della Juve"

Maurizio Sarri ha commentato così la vittoria col Carpi ai microfoni di Mediaset: “Reina non ha fatto nemmeno una parata oggi, pertanto abbiamo sofferto poco. E’ stata sicuramente una partita difficile, resa più complicata anche a causa di 2-3 decisioni arbrali: nel primo tempo c’era un rigore non dato e la rete annullata a Callejon era regolare. I ragazzi sono stati comunque bravi a restare lucidi e a giocare a calcio con serenità, sono contento”.

Sulla Juventus: “E’ una squadra forte, allenata da tecnici forti negli ultimi anni. Ha poii un gruppo storico fortissimo e abtuato a giocare questo tipo di partite, quindi c’è tutto da temere. Noi siamo contentissimi di andare a Torino per andare a giocare una partita così importante, questa è già una soddisfazioe. Andremo lì per giocare come sappiamo fare, cercando di sfruttare gli spazi”.

Sull’espulsione di Bianco: “Rivedendo con calma la dinamica, anche questo è un errore”.  

Su come preparerà il prossimo big match: “Avevo avvisato i miei per oggi, le insidie erano tante anche perché avevo visto le ultime sei gare del Carpi. Ora c’è meno da parlare ma restare il più sereni possibili. Se firmo per un pareggio? A priori no, vado lì per giocare. Se poi arriverà dopo una gara di sofferenza, ben venga. La mia squadra dovrà avere una faccia tosta”.

Domenica, 07 Febbraio 2016 09:41

Sarri, contro il Carpi enormi rischi

 "L'atteggiamento da tenere contro il Carpi deve essere quello avuto con l'Empoli, altrimenti rischiamo di romperci l'osso del collo". Maurizio Sarri valuta in conferenza stampa la partita di domani contro gli emiliani una gara che nasconde "enormi rischi". "Il Carpi - dice l'allenatore dei partenopei - è una delle squadre più in forma del campionato e sta giocando a buoni livelli. Se non ci esprimiamo come sappiamo, possiamo passare guai seri. Spero che la mente dei calciatori sia rivolta al Carpi. La partita è più complicata di quanto dica la classifica".
   

Lunedì, 25 Gennaio 2016 14:14

De Laurentiis, arriva Grassi

 "Grassi firmerà presto, da qui alla fine del mercato arriveranno due giocatori funzionali al nostro progetto". Lo ha detto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. Intervistato da Kiss Kiss Napoli, De Laurentiis ha spiegato: "Quando qualcuno dice che non ho portato top player sbaglia. Io ho dato disponibilità dei soldi per prenderli, ma i top player giocano nei top club ed è difficile portarli via a gennaio. E poi se tutti dicono che il Napoli è irresistibile, allora se prendiamo un top player lo mettiamo in panchina? E se facciamo giocare lui, non scontentiamo uno dei nostri? Bisogna mantenere gli equilibri. E poi non è detto che io non abbia già contrattualizzato un calciatore che arriverà a luglio".

Prestazione super per la Cmo Stabia, Ferrara s'arrende al PalaseveriPartita entusiasmante con le stabiesi a guidare per tutta la durata dell'incontro accompagnate ancora da un'ottima Gallo(19). Era tanta la voglia di rivalsa della squadra di casa dopo il pesante passivo patito all'andata.Belfiore spedisce Vente da subito in campo al posto di Minervino, quintetto completato con d'Avolio Brunelli, Gallo e Negri. Nei primi minuti le due squadre si studiano, poi Vente inizia a far sentire il fisico in attacco e Stabia mette il naso avanti al 5' con il tabellone che recita 10-5, costringendo coach Stibiel alla sospensione. Nori inizia a trovare un po di continuità in attacco e buca un paio di volte la difesa stabiese (2-3) diminuendo lo svantaggio del primo periodo, che si chiude con il punteggio di 14-11. Il secondo periodoè spettacolare, partono meglio le ferraresi che guidate dell'esperta Rossi infilano un parziale di 2-8 che ribalta il risultato, 16-18 al 13esimo. Belfiore corre subito ai ripari e richiama la sua squadra in panchina. CMO Stabia Inizia a muovere nuovamente la palla e con un ottima circolazione sul perimetro mettendo in moto  Gallo che colpisce due volte dall'arco, ribaltando nuovamente il punteggio 29-23 al 17esimo.Sul fronte opposto Nori combatte sotto le plance garantendo punti pesanti per far restare Ferrara in scia, 36-31 a fine secondo periodo. Nel terzo periodo il copione non cambia, Stabia conduce e Ferrara insegue, entrambe le squadre si schierano a zona, ne risentono  però le percentuali al tiro che si abbassano notevolmente e con un parziale di 8-11 il quarto si chiude sul 44-42.Nell'ultimo periodo le stabiesi si esaltano e in avvio di quarto trovano il massimo vantaggio 52-43 con Negri che sfrutta l'uno contro uno e mette referto punti pesanti.Stibiel prova ad allungare la difesa, ma una tripla di Ortolani, è un gioco da tre punti di Potolicchio nel momento cruciale della gara (53-49 al 38esimo), mandano la partita ai titoli di coda con le stabiesi che vincono meritatamente e conquistano due punti fondamentali. Prossimo impegno in trasferta in Sicilia sabato 31 gennaio per un'incontro fondamentale per la griglia playoff. Cmo Stabia 59:  Ortolani 3, De Rosa, d’Avolio 3, Carotenuto, Potolicchio 7, Gallo 19, Negri 14, Minervino 2, Brunelli 2, Vente 8; All. Belfiore, ass all. Mandato Pff Group Ferrara 53: Nori 15, Rossi 4, Cecconi ne, Innocenti, Rosset 10, Miccio 7, Savelli 7, Nako Moni, Missanelli, Bona 10; All. Stibiel

Giovedì, 21 Gennaio 2016 17:07

Insulti a Mancini, due turni a Sarri

 Due giornate di squalifica da scontare in Coppa Italia e 20mila euro di multa a Maurizio Sarri "per avere pesantemente insultato" Mancini: lo ha deciso il giudice sportivo Gianpaolo Tosel, dopo la lite al termine di Napoli-Inter. A Mancini è stata inflitta una multa di 5000 euro.
    Il giudice sportivo ha deciso sulla base dei referti degli ispettori federali e sul rapporto arbitrale: Sarri infatti è stato squalificato "per avere, al 47 del secondo tempo, rivolto all'allenatore della squadra avversaria epiteti pesantemente insultanti; infrazione rilevata dal quarto ufficiale e dai collaboratori della procura federale". Le parole di Sarri non sono state dunque ritenute di discriminazione sessuale. La multa a Mancini è stata inflitta per avere, sempre al 47 del secondo tempo "tenuto un atteggiamento intimidatorio nei confronti dell'allenatore della squadra avversaria che l'aveva insultato; per avere inoltre, al termine della gara, negli spogliatoi, rivolto al Quarto Ufficiale un'espressione irriguardosa".
   

Mercoledì, 20 Gennaio 2016 07:44

Inter passa a Napoli e va in semifinale

 Vince l'Inter in Coppa Italia, vendicando il successo del Napoli in campionato poco più di un mese e mezzo fa.
    La vittoria vale per la squadra di Mancini la qualificazione alla semifinale di Coppa Italia. Nel secondo tempo, proprio quando il Napoli, con gli ingressi in campo di Hamisk, Jorginho ed Higuain, mette in campo più qualità, l'Inter trova il gol del vantaggio con Jovetic che sfrutta un errore a centrocampo di Hamsik. Quando gli azzurri si riversano in avanti negli ultimi minuti alla ricerca del gol del pareggio, l'Inter li punisce con un contropiede fulminante di Ljaijc.
    Sarri e Mancini, al termine di un prolungato diverbio, vengono entrambi espulsi.

Pagina 1 di 2