Venerdì, 14 Giugno 2019 14:11

Castellammare: si è giunti a licenziare il regolamento che darà attuazione all’istituzione della commissione pari opportunità news

Scritto da 
Rate this item
(0 votes)

"Finalmente, dall’inizio dei lavori della III commissione del 13 febbraio scorso, che proponeva l’istituzione della commissione pari opportunità valutando modifiche sul regolamento, si è giunti a licenziare il regolamento che darà attuazione all’istituzione della commissione pari opportunità, che mancava da circa 10 anni". Così Gaetano Cimmino, sindaco di Castellammare di Stabia.

"Le pari opportunità - prosegue il sindaco Cimmino - sono un principio giuridico inteso come l’eliminazione di tutti gli ostacoli alla partecipazione economica, politica e sociale di qualsiasi individuo. E questa commissione sarà uno strumento di osservazione, discussione, progettazione e promozione di politiche di uguaglianza tra generi (donna-uomo) e tra le diversità (culturali, disabilità, orientamento sessuale, razza e religione).

La commissione dovrà essere composta anche da uomini, perché gli uomini possono cercare di risolvere le disparità di genere, ma soprattutto perché tematiche quali discriminazione, disabilità e diversità non possono prescindere dal contributo di entrambi i sessi. La disuguaglianza, infatti, non è riferita al genere. E i problemi vanno affrontati insieme per trovare soluzioni più adatte.

Le commissioni pari opportunità degli enti (Regioni, Province, Comuni) rappresentano il luogo istituzionale che per definizione promuove azioni a favore della parità e contro la discriminazione, ovvero diffondere la cultura delle parità e delle pari opportunità. Il concetto di parità e uguaglianza dei diritti, d’altra parte, è l’espressione massima della società civile.

Il risultato odierno - conclude il sindaco Cimmino - è emblematico dell’eccellente lavoro svolto dall’assessore alle politiche sociali Antonella Esposito, dalla III commissione presieduta dal consigliere comunale Sabrina Di Gennaro e dalla commissione statuto presieduta dal consigliere comunale Ernesto Sica. Ed è nostra ferma intenzione agire per la rimozione di ogni forma di discriminazione nei confronti delle diversità, promuovendo iniziative sociali e culturali volte al mondo della scuola, del lavoro, della politica e dell’associazionismo". 

Letto 104 volte