Mercoledì, 09 Gennaio 2019 14:29

Università: Suor Orsola, decima edizione master criminologia

L'infiltrazione della criminalità organizzata nei circuiti economici, la violenza di genere, l'escalation della criminalità minorile, i nuovi fenomeni criminali nella società interculturale, la prevenzione e la repressione del traffico illecito di rifiuti. C'è lo studio delle emergenze criminali contemporanee all'ordine del giorno della decima edizione del Master in Criminologia dell'Università Suor Orsola Benincasa. "Scienze criminologiche, investigative e politiche della sicurezza" è il titolo completo del percorso di alta formazione, che al Suor Orsola compie dieci anni proprio quest'anno, diretto dal criminologo Silvio Lugnano, con un approccio multidisciplinare allo studio dei fenomeni criminali: dalla sociologia alla psicologia, dalla pedagogia al diritto fino alle moderne tecniche investigative della polizia scientifica e dei sistemi di intelligence internazionali.
    Un percorso di alta formazione, aperto a laureati (con laurea almeno triennale) di ogni disciplina (iscrizioni fino al 21 gennaio 2019 con bando online su www.unisob.na.it/criminologia) che vede in cattedra per le lezioni del Master, accanto ai docenti universitari, importanti professionisti del settore: magistrati, investigatori, psicologi, dirigenti di polizia ed esperti dei settori dell'amministrazione giudiziaria e carceraria.
    "Il Master - spiega Silvio Lugnano - ha l'obiettivo di fornire la conoscenza delle principali metodologie investigative di analisi e di intelligence per contribuire alla formazione di professionisti in grado di gestire le moderne strategie di controllo e di sicurezza nella prevenzione e nella repressione di reati e di esperti che siano capaci di analizzare la criminalità e di intervenire nella gestione dei fenomeni delittuosi, con una conoscenza della materia tanto completa quanto operativa". Proprio la pratica on the job è uno dei tratti fondamentali del Master in Criminologia dell'Università Suor Orsola Benincasa. Nel percorso di studio annuale c'è un ampio spazio dedicato ad attività di stage e tirocini presso le numerose strutture convenzionate con l'Ateneo (dai Tribunali ai Centri di accoglienza, dagli Istituti penitenziari alle Procure, dai Centri per la difesa delle donne ai diversi Enti pubblici e privato che operano nel settore dell'assistenza sociale).
    In virtù di numerosi partenariati istituzionali il Master prevede la riduzione del 40% della tassa di iscrizione (pari a 1.500 euro per l'intero percorso formativo) per gli iscritti all'Ordine degli Avvocati di tutto il territorio nazionale, per i dipendenti della Pubblica Amministrazione, per i dipendenti degli Enti Locali, per gli appartenenti alle Forze dell'ordine e per i Vigili urbani. 

Letto 55 volte