Giovedì, 07 Luglio 2016 12:44

Fiola - PD:" A Castellammare di Stabia ha pesato la logica delle correnti a discapito della meritocrazia” news

Napoli, 06 lug 2016 – “Apprendo con rammarico che anche sulla composizione della giunta di Castellammare di Stabia ha pesato la logica delle correnti a discapito della meritocrazia”. Così Bruna Fiola, consigliere regionale del Pd. “Il sindaco ha lasciato fuori persone che avrebbero sicuramente fornito un prezioso contributo di energie e di idee – aggiunge la Fiola – di contro, ha nominato vicesindaco Andrea Di Martino, già collaboratore dell’ex commissario Gennaro Migliore. Iscritto al PD solo all’ultimo tesseramento 2015, già dirigente di Sel, Di Martino ha concluso la sua esperienza politica a Castellammare negli anni ’90. Dopodiché è sempre stato lontano dalla città, prima come segretario regionale di Sel in Calabria, poi nella segreteria di Migliore, a Roma. Di recente è apparso a Castellammare in occasione della nomina di Migliore a commissario del circolo stabiese, prima per cercare una candidatura a sindaco e successivamente, accompagnando Pannullo in campagna elettorale, per garantirsi una poltrona. E’ il risultato dell’ennesima logica spartitoria che ha predeterminato, tra l’altro, anche le strategie elettorali del Pd. Renzi ha detto che l’epoca delle correnti deve finire, ma mi sembra che dovremo aspettare ancora molto tempo perché ciò accada. Per protesta, nelle prossime non escludo di occupare la sede della segreteria regionale del Pd”.

Letto 794 volte