Domenica, 20 Maggio 2018 15:38

Morti nel giorno matrimonio della figlia

Avevano appena partecipato al matrimonio nel Comune di Montefalcone di Valfortore della loro figlia per recarsi subito dopo, insieme ad altri invitati, a pranzo verso Benevento quando i genitori della sposa, che viaggiavano a bordo di un'utilitaria guidata da un altro loro figlio, si è scontrata frontalmente contro un furgone della Protezione civile. Nell'incidente, avvenuto lungo la statale 212 nel territorio di Pesco Sannita, sono morti all'istante un uomo di 72 anni e sua moglie di 65, genitori della sposa, mentre il fratello è stato ricoverato nell'ospedale "Rummo" del capoluogo sannita. Per cause ancora in corso di accertamento, l'auto avrebbe urtato un muretto all'ingresso di una galleria per poi sbandare e invadere la corsia opposta dove, nel frattempo, transitava il mezzo di un'associazione della Protezione Civile diretto a San Marco dei Cavoti per una esercitazione.
    Feriti lievemente, invece, i tre volontari dell'associazione della Protezione civile.

Domenica, 20 Maggio 2018 15:30

Bara Insigne, richiesta maxirisarcimento

Un esposto-querela alla Procura di Napoli sarà presentato domani per ottenere "una punizione esemplare" ma, soprattutto, ci sarà "una richiesta milionaria di risarcimento danni al calciatore juventino Douglas Costa e alle altre persone complici di offese e danni tramite social, come per i cori razzisti e illegittimi negli stadi". É quanto annuncia l'avvocato Angelo Pisani dopo le polemiche e le presa di posizione del Calcio Napoli provocate dal post con una bara azzurra con la scritta Insigne. "Già 180 tifosi si sono rivolti al nostro studio e abbiamo predisposto l'invito alla negoziazione assistita destinata alla Juventus ed al giocatore oltre a tutti coloro che si sono resi complici sui social con commenti incivili e anche per i vergognosi cori durante la festa del 34mo scudetto'. "Mi appello ai tifosi azzurri per coinvolgerli nella maxi causa risarcitoria". Nel ricorso si chiede "il risarcimento di un danno personale e di immagine quantificabile in non meno di 5.000 euro per ciascun tifoso".

Domenica, 20 Maggio 2018 15:24

Anziano in bici in autostrada, salvato

In sella alla sua bicicletta stava percorrendo l'autostrada "A3" in direzione Sud lungo la corsia di sorpasso. Un anziano di circa 80 anni è stato messo in salvo grazie al tempestivo intervento di una pattuglia di agenti del Reparto prevenzione crimine di Napoli.
    Diverse auto avevano già frenato bruscamente per evitare di travolgerlo. Gli agenti, notata la scena, hanno rallentato il traffico veicolare consentendo all'anziano ciclista riuscisse a raggiungere la corsia di destra.
    I poliziotti hanno subito intuito che l'anziano, nativo di Campobasso ma residente a Napoli, era in evidente stato confusionale.
    E' stato quindi accompagnato nella sua abitazione, dove ad attenderlo c'era la moglie 78enne, molto preoccupata del ritardo del marito e che ha ringraziato i poliziotti.

Domenica, 20 Maggio 2018 15:23

Operatori, folla aggredisce ambulanza

Un'ambulanza interviene all'alba in un parcheggio di una discoteca nella zona di Coroglio a Napoli per soccorrere un ragazzo ubriaco ma un folto gruppo di persone pretende attenzione, con violenza e minacce agli operatori del '118', per un altro giovane gravemente ferito in un incidente stradale avvenuto contemporaneamente lì vicino. Alla fine giunge un altro mezzo di soccorso e porta in ospedale entrambi. La vicenda, sulla quale indagano i cc, induce la pagina fb 'Nessuno tocchi Ippocrate' a parlare di 'folla inferocita' che 'aggredisce la postazione S.Paolo',la 34ma aggressione del 2018.
    In pochi minuti è giunta l'ambulanza ed il mezzo ha cominciato a uscire dal parcheggio. Contemporaneamente, all'esterno della discoteca avviene un incidente con una persona grave. "L'ambulanza viene circondata da una ottantina di persone che cominciano a sferrare calci e pugni sui vetri e le fiancate.
    Un energumeno prende per il bavero della divisa l'autista soccorritore e comincia a strattonarlo" si legge su fb.

Domenica, 20 Maggio 2018 15:21

Rissa movida e ferimento 19enne,indagini

Un giovane di 19 anni è stato ferito la notte scorsa a Napoli con una coltellata alla coscia sinistra; secondo i sanitari dell'ospedale Pellegrini guarirà in 10 giorni. Il fatto è avvenuto in Piazzetta Rodinò, nella zona dei 'baretti' del quartiere Chiaia, area dove si è registrata nelle stesse ore l'ennesima rissa tra ragazzi della movida.
    La polizia sta cercando di ricostruire la vicenda e le dinamiche che hanno scatenato la rissa anche per accertare se via sia un collegamento tra i due fatti.
   

Domenica, 20 Maggio 2018 15:20

Taglio pini in Parco Vesuvio, 8 denunce

 Otto persone sono state denunciate a Torre del Greco (Napoli) dai militari della Stazione Carabinieri Parco. In località Monticelli, nel Parco Nazionale del Vesuvio, era in corso il taglio non autorizzato di conifere, in prevalenza pini domestici, su una superficie di circa 20 ettari. É stata anche accertata anche la realizzazione abusiva di circa 1 chilometro di piste forestali della larghezza media di 3 metri. Sequestrata l'area e denunciati il direttore 28enne dei lavori e gli esecutori materiali, un 46enne e un 57enne di Torre Del Greco. Denuncia anche per i 5 proprietari dell'area boscata.
   

Domenica, 20 Maggio 2018 15:18

Napoli, indigna post Costa bara Insigne

 Una bara azzurra con la scritta Insigne e un tifoso con in mano una maglietta azzurra e la scritta "Napoli merda". Queste alcune delle immagini postate, secondo quanto denuncia il sito del Napoli, dal centrocampista della Juventus Douglas Costa sul suo profilo ufficiale Istagram durante la festa della Juventus per la conquista dello scudetto.
    I contenuti del post del brasiliano - del quale da' conto anche il quotidiano Il Mattino - hanno suscitato indignazione a Napoli e sui social (con botta e risposta tra tifosi anche sul profilo del giocatore bianconero che, nel frattempo, ha rimosso il video) e il club azzurro ha risposto, nella notte, con un post Twitter in cui si mostra la screenshot della bara. "Siamo veramente indignati - scrive il Napoli - per l'atteggiamento vergognoso e offensivo tenuto da alcuni calciatori della Juventus. Gesti gravi che offendono la dignità di un popolo e di un napoletano come Insigne. E' inaccettabile".
   

Sabato, 19 Maggio 2018 13:47

Allan: tifosi Napoli meritavano scudetto

''Ci tenevamo tanto allo scudetto per i tifosi che meritavano di vincerlo. Non finisce qui, ho ancora cinque anni di contratto e darò tutto me stesso per far felice questa gente''. In un'intervista a Sky, il centrocampista del Napoli Allan fa il bilancio della stagione che sta per concludersi.
    ''Il presidente - dice il brasiliano - ha dimostrato la voglia di tenere il mister, secondo me è giusto perchè ha fatto crescere tanti giocatori e il valore della nostra rosa, è importante continuare con questo allenatore che ci fa giocare bene''. ''Anche noi in campo - conclude Allan - ci divertiamo, dispiace che non abbiamo ancora vinto, ma se manteniamo questo gruppo con questo allenatore ci prenderemo belle soddisfazioni''.

Sabato, 19 Maggio 2018 13:47

Protesta centri sociali contro Lega-M5S

Una bambola di plastica con la foto di Salvini al posto della testa e slogan 'vergognatevi': è così che alcuni attivisti dei centri sociali di Napoli, una ventina, hanno messo in atto una protesta davanti al gazebo della Lega allestito in via Toledo a Napoli e anche a quello di M5S poco distante.
    Pochi minuti durante i quali gli attivisti hanno 'criticato' la Lega anche con la cartina geografica dell'Italia capovolta con il Sud in testa.
   

Sabato, 19 Maggio 2018 13:46

Armi droga e distintivi CC in casa,preso

La Squadra Mobile di Caserta ha arrestato a Castel Volturno (Caserta) Salvatore Fattore, 40 anni, nipote di Giovanna Fattore, 32 anni, detenuta perché ritenuta affiliata al gruppo del clan dei Casalesi capeggiato dal killer Giuseppe Setola. La donna gestiva una piazza di spaccio per conto del clan Bidognetti, anche quando il capo era Setola. Fattore era ricercato da gennaio, dopo essere evaso da una comunità terapeutica in provincia di Brindisi, dove stava scontando la pena per una serie di rapine a mano armata nel Napoletano. In un'intercapedine del tavolo da cucina c'erano una pistola, un caricatore, un pugnale, una placca con il logo "Forze Armate", un paio di manette, 31 grammi di cocaina in 17 bustine di cellophane termosaldate, un bilancino di precisione ed una carta di identità falsa. Denunciato anche un parente 17enne di Fattore: a casa sua c'erano una pistola, un caricatore, 25 proiettili, una parrucca, un cappello con la dicitura "Nucleo Radiomobile Carabinieri", e una fondina.
   

Sabato, 19 Maggio 2018 13:45

60 anni di carriera, Di Capri raddoppia

 Peppino di Capri, al secolo Giuseppe Faiella, raddoppia le date del suo concerto per i sessant'anni di carriera e nel Teatro San Carlo di Napoli si esibirà lunedì prossimo (data già sold-out) e anche il 9 giugno.
    Lunedì, però, Peppino di Capri avrà il "cuore nello zucchero": sarà accompagnato da un'orchestra diretta da suo figlio Edoardo.
    "L'affetto della gente mi fa venire i brividi, un orgoglio poter cantare e suonare in un tempio musicale come quello del San Carlo", ha detto il musicista.
    Di Capri è reduce da un tour trionfale in America Latina dov'è amatissimo (ovunque ha fatto registrare il sold out). Sarà protagonista di una nuova tournée in Brasile (la quinta negli ultimi due anni). Nel corso della sua carriera si è esibito in tutto il mondo, partendo nel '61 dalla celebre Carnegie Hall di New York. 

Sabato, 19 Maggio 2018 13:39

A Napoli IV edizione Tennis Vomero Cup

 Da domani, al Tennis Club Vomero, prende il via la quarta edizione della Tennis Vomero Cup - Trofeo Banca Euromobiliare, che si concluderà domenica 27 maggio. Il torneo internazionale, con un montepremi di 25mila euro, è valido per le classifiche mondiali ATP di singolo e di doppio; organizzato in collaborazione con Makers è inserito nel calendario dei tornei Future ITF. La manifestazione sportiva si giocherà sui campi in terra rossa del club collinare che nel dicembre scorso ha compiuto 110 anni di vita. Come tradizione, l'organizzazione del circolo, presieduto da Carlo Grasso, ha previsto l'ingresso gratuito per tutti. Domenica 20 e lunedì 21 maggio sono in programma le qualificazioni per il tabellone principale del torneo. Poi si passerà alle gare del torneo, con la finale per domenica 27 maggio. L'entry list dei partecipanti alla Tennis Vomero Cup 2018 vede l'argentino Patricio Heras al n. 1. L'argentino è il punto di forza della squadra di serie A2 del club e una bandiera del TC Vomero.

Sabato, 19 Maggio 2018 13:38

A Napoli da lunedì al via TuttoPizza

Apre lunedì, 21 maggio, nella Mostra d'Oltremare di Napoli, la terza edizione di TuttoPizza, il salone internazionale dedicato agli operatori dell'hotellerie, restaurant e catering specializzati nel ramo pizzeria. La manifestazione, rilevano gli organizzatori, che si svolgerà fino al 23 maggio, "rappresenta oggi l'opportunità per fornitori di materie prime, semilavorati, attrezzature, impianti, accessori e servizi di mostrare i propri prodotti e le ultime novità proprio ai potenziali clienti cioè a imprenditori del settore, pizzaioli e ristoratori in primis. Oltre ad essere la principale piazza di incontro tra produttori e buyer".
    TuttoPizza è anche l'occasione per discutere dei principali argomenti di un mondo in evoluzione e che quest'anno è anche forte del riconoscimento Unesco per quel bene immateriale che è l'arte dei pizzaioli napoletani. Previsti seminari, masterclass, incontri di confronto e aggiornamento professionale. Tra le novità di quest'anno la prima Convention Nazionale del Pizzaiolo.

Sabato, 19 Maggio 2018 13:36

Tifoso pusher vendeva droga in trasferta

 Un tifoso incensurato di 43 anni è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Avellino mentre, nel tardo pomeriggio di ieri, per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.
    Si apprestava a raggiungere Terni dove in serata avrebbe giocato la squadra irpina. L'uomo era tenuto sotto controllo da qualche tempo. E' stato accertato che partecipava a tutte trasferte della squadra con lo scopo di vendere ad altri tifosi sostanze stupefacenti di ogni tipo. E' stato bloccato poco prima di imboccare l'autostrada per raggiungere la città umbra: durante la perquisizione, sono state trovate e sequestrate 17 dosi di cocaina e 26 grammi di marijuana. Nella sua abitazione, oltre a denaro contante, sono stati poi scoperti altri 112 grammi tra cocaina e hashish, insieme a bilancini di precisione e attrezzi utilizzati per il confezionamento delle dosi. L'uomo è stato associato nel carcere avellinese di Bellizzi (Avellino).

Sabato, 19 Maggio 2018 13:35

In case popolari abusivamente, 5 denunce

Controlli e perquisizioni dei carabinieri a Boscoreale (Napoli) dove cinque persone, che occupavano abusivamente alloggi di edilizia popolare, sono state denunciate.
    L'operazione - disposta dopo il recente rinvenimento di armi nella zona - è stata effettuata dai carabinieri del gruppo e della Compagnia di Torre Annunziata insieme con i colleghi del Reggimento Campania e del Nucleo elicotteri di Pontecagnano nel rione di edilizia popolare "Piano Napoli - Villa Regina". I militari hanno perquisito oltre 50 abitazioni e riscontrato l'occupazione abusiva di alloggi del plesso popolare: 5 persone (3 donne e 2 uomini) sono state denunciate all'autorità giudiziaria per invasione di edifici.
    Un pregiudicato di 18enne di Boscoreale, che alla vista dei militari aveva tentato la fuga, è stato trovato in possesso di 9 stecche di hashish e denunciato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio. Identificate oltre 200 persone.
   

Sabato, 19 Maggio 2018 13:33

A Napoli sfogliatella più grande mondo

 Venti chili di semola, trenta chili di ricotta, venti di zucchero, sei di arance candite per un totale di 75 chili di dolcezza: il prossimo 25 maggio, a Napoli, si tenterà di sfornare la sfogliatella più grande del mondo.
    L'iniziativa è di Antonio Ferrieri, patron di "Cuori di sfogliatella" che svela i dettagli dell'impresa da guinness: "Piazza Garibaldi ospiterà un forno ad hoc. La madrina sarà la conduttrice Roberta Capua e tra gli invitati figura anche la stilista Anna Fendi".

Venerdì, 18 Maggio 2018 17:55

Dimessa maestra picchiata a Napoli

 E' stata dimessa - secondo quanto riferiscono fonti sanitarie - dall'ospedale San Paolo di Napoli dove era stata ricoverata la maestra picchiata dalla mamma di un piccolo allievo nella scuola Leopardi di Fuorigrotta, a Napoli.
    L'aggressione - riportata da organi di stampa - ha provocato alla donna un trauma cranico. La mamma ha 'accusato' la maestra di aver usato toni bruschi con il figlio. Dopo il rimprovero, il passaggio alle vie di fatto con schiaffi e pugni, al volto e alla testa. La vittima, 50 anni, è stramazzata al suolo, perdendo i sensi. Gli operatori scolastici sono intervenuti per placare la mamma dell'allievo. 31 anni, è stata denunciata a piede libero.

Venerdì, 18 Maggio 2018 17:53

Napoli, quartiere in piazza, più dignità

 Il quartiere Vasto in piazza oggi a Napoli per chiedere più dignità e decoro dopo numerosi episodi di violenza e abusi avvenuti nelle strade a ridosso della stazione centrale e che hanno visto spesso protagonisti immigrati. Al corteo, promosso dal Comitato per Vasto, hanno preso parte numerosi cittadini ma anche un gruppo di immigrati da anni residente nel quartiere ed un gruppo di attivisti di Casapound. "É un corteo con varie anime - spiega Adelaide Dario, tra i promotori della protesta - ma con un unica richiesta rivolta alle istituzioni locali. Sindaco e prefetto devono attivarsi affinchè alla gente che vive in questo quartiere, gente che non deve essere considerata di serie B ma che ha uguali diritti di chi vive in altre zone più agiate della città, siano garantiti decoro e dignità".
    Il corteo ha attraversato senza nessun momento di tensione le strade del quartiere dove la presenza di immigrati e di attività commerciali da loro gestite è ormai prevalente.
   

Venerdì, 18 Maggio 2018 17:52

Camper per legalità, nessuno in Calabria

 L'Associazione Legalità Organizzata, con il testimone di giustizia Pino Masciari ed il Presidente, l'avvocato Roberto Catani, ed altri associati, sono arrivati in Calabria per portare un messaggio di legalità in oltre 15 comuni durante il "No 'ndrangheta Tour 2018". Rosarno era la loro quinta tappa. "Le speranze erano davvero molte - racconta Masciari, ex imprenditore sottoposto dal 18 ottobre 1997, assieme alla moglie e ai due figli, ad un programma speciale di protezione per aver denunciato la 'ndrangheta e le sue collusioni politiche - ed invece sono naufragate. Arriviamo in una Rosarno del tutto desolata. Nessuno ad accoglierci all'ora indicata; nessuna delle istituzioni comunali ad attenderci. Le forze dell'Ordine non erano presenti durante la sosta programmata. Lo Stato non è presente. Desolatamente non presente".
   

Venerdì, 18 Maggio 2018 17:51

Adl: 100ettari per costruire casa Napoli

 "Aspetto risposte per 100 ettari per realizzare 'Casa Napoli'". Lo ha detto Aurelio De Laurentiis, patron del Napoli, intervenuto al 19esimo convegno dei Giovani imprenditori edili Ance, in città.
    "Cercherò di costruire uno stadio che sarà un gioiello - ha affermato - di 30mila posti non con sediolini, vengo dal cinema e credo che si debba stare comodi". "Con schermi alti 150 metri per la moviola - ha sottolineato - così ci divertiremo".
    "E - ha concluso - con un terreno di gioco che possa slittare verso esterno e far venir fuori una piattaforma per i concerti".
   

Venerdì, 18 Maggio 2018 17:49

Bomba carta esplode davanti ristorante

Una bomba carta è esplosa, la scorsa notte, davanti ad un ristorante in via San Giorgio Vecchio 1 a San Giorgio a Cremano (Napoli) e ha provocato danni a porte e finestre della attività. Danni anche a cinque auto in sosta e a un negozio nei pressi del ristorante ma per fortuna nessun ferito.
    Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco e i carabinieri che hanno avviato le indagini.

Venerdì, 18 Maggio 2018 17:46

De Luca,audio? tenta di occultare realtà

 "Ancora una volta viene diffuso un audio, dopo averlo tenuto in caldo per tre giorni, relativo a una conversazione privata, nel chiuso di una stanza, nel quale non c'è alcun riferimento a persone fisiche. Rispondevamo a chi continua a scaricare sulla Regione tutti i problemi che non riesce a risolvere per assoluta nullità amministrativa. Altro è violenza, come dimostrano ad esempio le ripetute aggressioni subite da parte di alcuni centri sociali. Ancora un tentativo mirato per occultare la realtà in una giornata importante per la Regione Campania, con risultati storici per la sanità che vengono dalla fatica non dalle chiacchiere". Così in un post pubblicato dal presidente della Giunta regionale campana, Vincenzo De Luca, sul proprio profilo Facebook.
    "Non abbiamo tempo da perdere. Siamo impegnati a creare servizi, lavoro, investimenti, salute. Il resto è fumo" conclude il governatore.

 

 

 

Decisione irrevocabile e immediata, domani pomeriggio conferenza stampa per spiegare i motivi del suo gesto 

 

L’amministratore unico della Sint S.p.A Biagio Vanacore ha rassegnato questo pomeriggio le sue dimissioni. La partecipata comunale che detiene i beni immobiliari di Terme di Stabia è senza guida. Le motivazioni di una decisione irrevocabile e con effetto immediato saranno spiegate domani pomeriggio in una conferenza stampa indetta da Vanacore al “Gran Caffè Napoli” per le ore 17,30. 

Nella lettera di accompagnamento delle dimissioni, inviata oggi 18 maggio al Commissario Prefettizio Gaetano Cupello, l’ex presidente di Sint ha rimarcato come le decisioni assunte in queste ore dal commissario siano: “Nella completa vanificazione ed obliterazione di tutti gli sforzi che lo scrivente ha messo in atto fin dal principio del suo mandato, coadiuvato in questo senso dall’Amministrazione e dal Consiglio Comunale che nel tempo avevano costantemente ribadito e sostenuto, non soltanto a parole, il ruolo strategico della SINT”.

La Sint era impegnata in questi mesi nel bando di privatizzazione di Terme di Stabia. Dopo l’assenza di offerte da parte dei privati entro la scadenza del 15 maggio scorso, il Presidente Vanacore aveva convocato l’assemblea ordinaria per assumere le decisione che potevano essere: messa in liquidazione di Sint o riproposizione del bando, visto che i termini erano ancora validi per una ripubblicazione. Discussione a cui il Commissario Cupello non è voluto arrivare, decidendo direttamente venerdì mattina con una nota di far convocare un'assemblea straordinaria a oggetto: “Scioglimento e liquidazione della Società Sint” 

“La decisione da Lei assunta - scrive Vanacore a Cupello -  è pertanto assolutamente incompatibile con la mia permanenza in carica nel ruolo di Amministratore Unico della SINT, sicché con la presente, sono a rassegnarLe le mie immediate dimissioni, non volendo prendere parte neppure alle operazioni prodromiche alla dismissione di un patrimonio immobile storico e cospicuo, di proprietà della città di Castellammare di Stabia”.

Venerdì, 18 Maggio 2018 12:03

Sente nome e si volta, preso rapinatore

Ha aggredito una donna per rubarle il cellulare, lei chiama il marito poco distante, "Giuseppe!", ma il rapinatore, che porta lo stesso nome, volta lo sguardo, rivelando involontariamente un indizio sulla sua identità, che lo ha portato, più tardi, all'arresto. E' accaduto a Napoli.
    Il marito della vittima, 41 anni, di Pianura, stava parcheggiando l'automobile quando il rapinatore ha colpito la donna, già scesa dalla vettura, al volto, portandole via il cellulare che teneva tra le mani. Raccontando la dinamica dei fatti alle forze dell'ordine, la donna ha detto di avere notato che, quando aveva urlato il nome del marito per chiedere aiuto, al grido "Giuseppe!" si era voltato pure il rapinatore. I carabinieri lo hanno rintracciato nella sua abitazione. L'uomo ha tentato di resistere barricandosi in casa, ma, grazie anche all'aiuto di una squadra di Vigili del fuoco, è stato bloccato e sottoposto a fermo per rapina.
   

Venerdì, 18 Maggio 2018 12:01

Migliaia di migranti in corteo a Napoli

Migliaia di immigrati sono partiti in corteo da Piazza Mancini a Napoli per la manifestazione "Reddito e diritti per tutte e tutti - Nessuno escluso". Gli immigrati sfilano con cartelli che dicono "Stop Salvini", "Nessuno è illegale", "Accoglienza uguale dignità". I manifestanti si sono raccolti nel capoluogo da tutta la provincia da tutte le province della Campania, in particolare da quelle di Caserta e Napoli per chiedere che si estenda anche agli immigrati il reddito di inclusione, che ci sia una maggiore stabilità del permesso di soggiorno e politiche di inclusione sociale più incivile. In questa ottica i manifestanti chiedono un dialogo proficuo e concreto con la Regione Campania e la Prefettura. Il corteo si concluderà in via Santa Lucia, davanti alla sede della Regione Campania. I migranti arrivano in particolare da Castel Volturno e da tutti i comuni da Mondragone fino a Giugliano e Villaricca, ma anche da Palma Campania, Sant'antimo, Melito.

Venerdì, 18 Maggio 2018 12:00

Bomba carta esplode davanti ristorante

Una bomba carta è esplosa, la scorsa notte, davanti ad un ristorante in via San Giorgio Vecchio 1 a San Giorgio a Cremano (Napoli) e ha provocato danni a porte e finestre della attività. Danni anche a cinque auto in sosta e a un negozio nei pressi del ristorante ma per fortuna nessun ferito.
    Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco e i carabinieri che hanno avviato le indagini.

Venerdì, 18 Maggio 2018 11:58

Ancora disagi per pendolari a Napoli

 Anche oggi sono molto pesanti i disagi per i pendolari dei quartieri a Nord di Napoli. Continua infatti la protesta dei dipendenti del deposito del Garittone.
    Molte linee sono sospese a causa del rigoroso controllo effettuato dai dipendenti sul parco bus. A provocare la protesta la notizia che dall'1 giugno il deposito chiuderà i battenti. La decisione ha provocato la reazione forte dei sindacati e dei lavoratori.

Giovedì, 17 Maggio 2018 18:53

Colpita da airbag, grave bimba due anni

Schiacciata dall'airbag a soli due anni ed ora in terapia intensiva all'ospedale Santobono di Napoli.
    Secondo quanto ricostruito dalla Polizia municipale, la bimba era in braccio alla mamma. Forse per il divincolarsi della bimba e per altri motivi, il papà che era alla guida ha perso il controllo dell'auto ed è andato a sbattere contro il guardrail.
    L'urto ha fatto scoppiare l'airbag che ha schiacciato il torace della piccola. Sia il papà che la mamma non indossavano la cintura di sicurezza. L'incidente è avvenuto in via Cintia a Napoli, dopo l'ingresso della tangenziale in direzione Pianura.
    La bimba dopo essere stata portata all'ospedale San Paolo è stata trasferita al Santobono dove è stata intubata e sta per essere sottoposta ad una tac.

Giovedì, 17 Maggio 2018 18:41

Consip: Csm ascolterá Scafarto e Vannoni

 La sezione disciplinare del Csm ritiene "indispensabile" ascoltare come testimoni l'ufficiale dei Carabinieri Gianpaolo Scafarto e l'ex consigliere di Palazzo Chigi Filippo Vannoni nell'ambito del procedimento disciplinare a carico del pm di Napoli Henry John Woodcock e della collega Celestina Carrano relativo all'inchiesta Consip. La richiesta è arrivata dal pg della Cassazione ed è stata accolta dalla sezione, che ha aggiornato l'udienza al 7 giugno, per la convocazione dei testi. Il tribunale delle toghe si è inoltre riservato, dopo l'audizione di Scafarto e Vannoni, la decisione sulla convocazione anche del procuratore aggiunto di Roma Paolo Ielo e del sostituo Mario Palazzi, come richiesto dal difensore di Woodcock.
    Il pm di Napoli deve rispondere in sede disciplinare di aver ascoltato come persona informata sui fatti Vannoni, citato in un precedente interrogatorio dall'ex ad di Consip Marroni, omettendo di iscriverlo nel registro degli indagati, quindi senza garanzie difensive.
   

Giovedì, 17 Maggio 2018 18:40

Universiadi:sindaco, stadio? Avuto ruolo

All'indomani del finanziamento aggiuntivo da 20 milioni per lo stadio San Paolo il sindaco di Napoli Luigi de Magistris respinge le polemiche sottolineando comunque il ruolo avuto dal Comune di Napoli per la ristrutturazione dell'impianto: "A noi interessa il risultato finale. Poi - ha detto - vorrei ricordare che se non ci fosse stato l'impegno del Comune forte nell'inserire lo stadio San Paolo tra le strutture delle Universiadi, lo stadio non sarebbe mai stato ristrutturato perché c'era addirittura qualcuno che pensava di portare la fase inaugurale e finale delle Universiadi in quella che nella mente di qualcuno è il nuovo capoluogo della Regione Campania. Ma il capoluogo è Napoli, non Salerno, Avellino o Caserta o Benevento che sono città straordinarie ma non sono il capoluogo. Poi va benissimo che De Luca e De Laurentiis si incontrino, se qualcuno si vuole prendere tutti i meriti va benissimo l'importante è che le cose si facciano nell'interesse dei napoletani e di tutti i cittadini".

Giovedì, 17 Maggio 2018 18:39

Ultraleggero scomparso, ritrovati resti

 Ritrovati i resti dell'ultraleggero scomparso nei cieli del Cilento domenica pomeriggio.
    I resti del velivolo, scomparso dai radar mentre sorvolava l'isola di Capri diretto a Nicotera, in Calabria, sono stati individuati al largo dello specchio d'acqua compreso tra Ascea e Pioppi da un elicottero dei vigili del fuoco. A bordo vi sarebbero i cadaveri dei due passeggeri, il pilota messinese Giuseppe De Maggio, di 56 anni, e Rossella Gimignano, di 53.

Giovedì, 17 Maggio 2018 18:38

Vita di Maradona serie tv per Amazon

Alcuni episodi saranno girati a Napoli con attori locali e mostreranno i luoghi, i quartieri, i locali nei quali Maradona è stato accolto come un eroe contemporaneo. Amazon Prime Video annuncia la realizzazione di una nuova serie Prime Original, una nuova serie ispirata alla vita de El Pibe de Oro, una delle figure più illustri e controverse nella storia del calcio, i cui exploit fuori dal campo sono diventati noti tanto quanto i momenti salienti della sua carriera calcistica. Prodotto da BTF Media, in associazione con Dhana Media e Raze, questa produzione internazionale porterà alla scoperta della vita dell'ex calciatore, dall'infanzia alla sua carriera a cavallo tra Argentina, Spagna e Italia e mostrerà quanto il suo ruolo sia stato fondamentale nel portare la nazionale Argentina a vincere i Mondiali del 1986 in Messico e la SSC Napoli a vincere due scudetti, una Coppa Italia, la coppa UEFA e la Supercoppa italiana.

Giovedì, 17 Maggio 2018 18:37

Nessun assalto ad ambulanza Napoli

 Secondo quanto si apprende dalla Polizia di Stato le indagini sul caso dell'ambulanza di Napoli - secondo quanto denunciato da operatori sanitari assaltata con un palo di ferro lo scorso 12 maggio - si stanno orientando concretamente sulla natura accidentale e non dolosa dell'incidente.
    Stamattina il quotidiano La Repubblica, nelle pagine dell'edizione napoletana, aveva ipotizzato che l'ambulanza fosse stata colpita da un paletto che avevo divelto.

Giovedì, 17 Maggio 2018 15:15

Marinano scuola e rubano offerte chiesa

 Marinano la scuola e rubano denaro dalle cassette dell'offertorio in chiesa. E' accaduto questa mattina a Sant'Arsenio, nel Salernitano.
    Tre giovani, due minori ed un diciottenne, sono stati sorpresi all'interno della chiesa madre dagli agenti della polizia locale. Sul posto è giunto immediatamente anche il parroco che ha confortato uno dei tre giovani in preda ad una crisi di pianto a seguito di ciò che aveva compiuto. Sul fatto indagano i carabinieri della compagnia di Sala Consilina (Salerno).

Giovedì, 17 Maggio 2018 15:14

De Luca,fondi San Paolo dovuti?Cialtroni

"I 20 milioni della Regione per ristrutturare lo stadio San Paolo sarebbero un atto dovuto? Perché? Possibile che ogni volta che aprono bocca devono fare i cialtroni?". Così il governatore della Campania Vincenzo De Luca, commentando le dichiarazioni dell'assessore agli impianti sportivi di Napoli Ciro Borriello che, parlando del finanziamento della Regione per lo stadio lo ha definito "un atto dovuto". "E' tanto difficile -secondo De Luca- fare le persone serie e non i cialtroni? Sul San Paolo ci sono 25 mln della Regione. Il Comune dovrebbe tacere. Un anno e mezzo fa ci hanno detto che se la sarebbero vista loro con 20 mln del Credito sportivo, quindi noi per le Universiadi abbiamo programmato 5 mln per la pista di atletica, l'impianto di illuminazione e l'impianto audio. Ora scopriamo che non hanno più un euro, quindi con una santa pazienza incontro il presidente del Napoli De Laurentiis e decidiamo di attribuire altri 20 mln. Non vogliamo neanche un grazie dal Comune, ma almeno stiano zitti".
   

Giovedì, 17 Maggio 2018 15:13

Jorginho corteggiato da 4 big inglesi

"Io sono in Brasile, nessuno mi ha chiamato dal Napoli. Mi hanno chiamato invece delle squadre inglesi, Liverpool, Manchester City ma anche Arsenal e Chelsea".
    Lo ha detto a Radio Crc l'agente di Jorginho, Joao Santos, parlando delle richieste per il regista italo-brasiliano per il quale potrebbero presto arrivare offerte multimilionarie da squadre di Premier League.
    "Trattative aperte? Dipende dal Napoli e dal direttore sportivo Giuntoli - ha detto l'agente - Certo non è difficile trovare accordi con squadre di questo tipo. Non saprei se un possibile addio di Sarri accelererebbe l'addio di Jorginho, se per il Napoli sarà positivo capitalizzare le offerte allora parleremo. Non so se il futuro di Jorginho dipenda dalla permanenza o meno di Sarri".
   

Giovedì, 17 Maggio 2018 15:12

Militare si appropria di somme stipendi

 Si sarebbe appropriato degli stipendi dei militari Vfp (Volontario ferma prefissata) già congedati, girando le mensilità su conti riconducibili a sé stesso. Il presunto truffatore scoperto dalla Procura militare di Napoli è un sottufficiale in servizio al 17° Centro Addestramento Volontari di Capua, presso la caserma "Oreste Salomone", dove è addetto alla contabilità; l'otto maggio scorso il militare, già da tempo indagato, è stato sospeso dal servizio per un anno sulla base della misura cautelare emessa dal Gip di Napoli su richiesta della Procura militare. In una nota a firma del Procuratore Militare Lucio Molinari, si parla di una "colossale truffa ai danni dell'Amministrazione Militare". Una commissione di esperti del Cuse di Roma (Centro Unico Stipendiati dell'Esercito), analizzando solo i primi atti di indagini realizzati dai carabinieri della Compagnia di Capua, ha accertato un danno di almeno 100mila euro, ma gli accertamenti sono ancora in corso e il valore del danno potrebbe aumentare.
   

Giovedì, 17 Maggio 2018 15:00

Serie A: Rocchi dirigerà Lazio-Inter

 Sarà Gianluca Rocchi l'arbitro di Lazio-Inter, la partitissima di domenica sera, che vale un posto in Champions, in programma nell'ultimo turno del campionato di calcio che si conclude questo fine settimana. Juventus-Verona, unica gara in programma sabato, è stata affidata a Pinzani.
    L'arbitro Banti invece dirigerà Napoli-Crotone, gara importante per i calabresi ancora in lotta per non retrocedere, mentre Spal-Sampdoria, ugualmente delicata per la salvezza degli estensi, sarà diretta da Di Bello. Milan-Fiorentina è stata affidata a Fabbri, e Sassuolo-Roma, posticipo serale di domenica, sarà arbitrata da Abbattista. Queste le altre designazioni: Genoa-Torino a Illuzzi, Cagliari-Atalanta a Massa, Chievo-Benevento a Pasqua, Udinese-Bologna a Gavillucci.

Giovedì, 17 Maggio 2018 14:59

Casa, a Capri può costare 12.500 euro/mq

 Capri si conferma "regina" del golfo di Napoli. Comprare casa sull'isola può costare fino a 12.500 euro a metro quadro. È quanto emerso dal report sul mercato immobiliare, relativo al secondo semestre del 2017, della Borsa immobiliare di Napoli, società della Camera di commercio partenopea. Via Camerelle, via Camera e via Vittorio Emanuele hanno prezzi fino a 12.500 euro al metro quadrato.In zona collinare, considerata semicentro, le cause possono arrivare a 12mila al metro quadro. Mentre in quelle individuate come "periferia" il prezzo è di 7mila euro al metro quadro. Anacapri mostra una flessione nei valori delle abitazioni di circa il 4%, rispetto al primo semestre 2017. In questa parte dell'isola i prezzi delle case oscillano dai 6mila ai 7.500 a metro quadro.
    Sull'isola di Ischia si rileva un deprezzamento nelle quotazioni di Casamicciola Terme e nella parte periferica di Lacco Ameno fino al 3%, a seguito del terremoto dell'anno scorso.
   

Giovedì, 17 Maggio 2018 14:58

Bus fermi, gravi disagi area nord Napoli

Gravi disagi per gli utenti dei trasporti dell'area a nord di Napoli perché dalla rimessa dei bus dell'Azienda napoletana mobilità del Garittone non è uscito neanche un bus. Al momento sono sospese le linee 143, 144, 139, 162, 165, 168, C36, C38, C65, C67, C76, C78 e 183 che servono tutta la zona a nord di Napoli e numerosi comuni dell'hinterland.
    La mancata uscita dei mezzi è dovuta al rigoroso controllo effettuato dai dipendenti sul parco bus. L'annuncio che il deposito del Garittone chiuderà i battenti dal prossimo primo giugno per ridurre i costi di gestione (stimati intorno agli 800mila euro l'anno) ha creato notevoli tensioni tra i dipendenti.
    Una scelta fortemente contestata anche dalle organizzazioni sindacali. I bus che al momento sono posizionati al Garittone finirebbero per essere dislocati presso altri depositi cittadini abbastanza distanti dalle aree attualmente servite con un inevitabile aumento dei tempi di percorrenza.

 Il rosso pompeiano come veramente era, così intenso da richiamare il vino tanto amato dai romani. E poi gli ocra pastosi e rilucenti, le decorazioni geometriche, i fiori, gli animali. A quasi duemila anni di distanza dall'eruzione del 79 d.C che seppellì cose e persone, Pompei restituisce i suoi veri colori insieme ai frutti emozionanti dei nuovi scavi, i primi in epoca recente in una zona 'vergine' dei 66 ettari lungo i quali si estendeva la colonia romana.
    Dalla terra escono ogni giorno nuovi tesori, ma la sorpresa è una serie di edifici con tre grandi balconi aggettanti sul vicolo che il crollo seguito alla pioggia di lava ha lasciato quasi intonsi, le anfore del vino rovesciate in un angolo ad asciugare al sole. "Per Pompei un'assoluta rarità", sottolinea all'ANSA il direttore del Parco Archeologico Massimo Osanna, anticipando che le case con i balconi verranno ricostruite e inserite in un percorso tutto nuovo che ricollegherà la via di Nola con il vicolo delle Nozze d'Argento.

Giovedì, 17 Maggio 2018 14:56

Camorra:ordinanza per 6,anche due medici

 Il Centro Operativo Dia di Napoli sta eseguendo un'ordinanza di custodia nei confronti di due fratelli, Luigi e Antonio D'Ari, entrambi medici, uno anestesista e l'altro chirurgo estetico, in servizio in due cliniche private nonché di Domenico Mollica (cognato dell'ex capo clan Carlo Lo Russo, oggi collaboratore di giustizia), titolare di una agenzia d'affari. La misura restrittiva, fa sapere la Dia, ha riguardato anche Adriana Lo Russo, coniuge di Mollica e sorella di Carlo, e altre due persone.I fratelli D'Ari si rendevano prima disponibili a proteggere gli interessi dei titolari di attività di ristorazione, detenuti e sotto processo, acquisendone i ristoranti e divenendo vittime di estorsione dei Lo Russo, per poi fare affari con i fiduciari dell'organizzazione. I due medici sono gravemente indiziati del reimpiego, nella ristorazione, di denaro proveniente da attività illecite, insieme con Domenico Mollica e con Mariano Torre, oggi collaboratore di giustizia.
   

Mercoledì, 16 Maggio 2018 18:15

Ingegnere ucciso: teste,vidi l'assassino

 Fu richiamato in strada dalle invocazioni di aiuto, vide l'assassino, con il volto coperto dal casco da motociclista, a cavalcioni sulla vittima mentre la accoltellava alla gola. Poi l'assassino si allontanò a piedi, e lui lo inseguì senza farsene accorgere a pochi metri, fino a quando non imboccò una stradina in salita dove poi la polizia alcune ore più tardi ritroverà abbandonato un borsone con gli indumenti e il casco. Questa, in estrema sintesi, la testimonianza di Paolo Licenziati, davanti ai giudici della prima sezione della Corte di Assise di Napoli al processo nei confronti di Luca Materazzo accusato di aver ucciso con numerose coltellate il fratello, l'ingegnere Vittorio Materazzo il 28 novembre 2015, in viale Maria Cristina di Savoia, nel quartiere Chiaia a Napoli. Il processo riprenderà il 31 maggio prossimo con l'esame in aula di altri testimoni.

Pagina 1 di 206