Agerola, tutto pronto per la kermesse dedicata al fior di latte news

Martedì, 30 Luglio 2019 07:33 Scritto da  Pubblicato in All News Letto 279 volte
Rate this item
(0 votes)

Dal 3 al 5 agosto Agerola celebrerà sua maestà il Fior di Latte con una tre giorni di spettacoli, musica e tanto altro. Un evento che va in scena in coincidenza con i festeggiamenti estivi di Sant’Antonio Abate Patrono di Agerola, con l’intento di onorare il prodotto più celebre del già ricco e molto gustoso paniere gastronomico del territorio, fiore all’occhiello per l’economia del piccolo centro alle pendici dei Monti Lattari. E di esaltare i sapori di una terra che da questo punto di vista può regalare ancora grandi opportunità. Come dimostra la nascita della prima Accademia di cucina firmata dallo chef pluristellato Heinz Beck che sorge nell’edificio della ex Colonia Montana, adagiato su un belvedere a picco sulla Costa d’Amalfi con ampia veduta sul Golfo di Salerno. Il programma della kermesse, che quest’anno taglia il traguardo della trentanovesima edizione confermando di essere una delle più attese del cartellone estivo, è ricco e variegato.

 

Si parte sabato 3 agosto con la dimostrazione della lavorazione del fior di latte e la successiva degustazione prevista in Piazza Generale Avitabile nella frazione di San Lazzaro (iniziativa che verrà bissata in Piazza Paolo Capasso anche domenica 4 agosto a partire dalle 12.00) per terminare lunedì 5 con il concerto di Franco Ricciardi, previsto alle 22.15 nel piazzale antistante la chiesa di San Pietro Apostolo a Pianillo. In mezzo, una mostra dell’artista locale Giulia Lauritano, una visita al Museo Civico “Casa della Corte”, la sfilata e l’esibizione del gruppo folkloristico di Agerola (sabato 3 agosto a partire dalle 19.00), il Matinèe ed il concerto serale della “Grande orchestra di fiati Città di Martina Franca” (domenica 4 agosto), i Laboratori di Educazione Ambientale a cura del Raggruppamento Carabinieri Biodiversità - Reparto Biodiversità di Caserta. Infine il classico spettacolo pirotecnico con cui viene dato appuntamento all’edizione successiva.

 

Il momento clou della tre giorni coinciderà con l’apertura degli stand gastronomici dove si potranno assaggiare le specialità del menù appositamente costruito per l’occasione. Per tutti e tre i giorni della manifestazione i negozi resteranno aperti anche di notte. Per il parcheggio sarà possibile usufruire di quello custodito con servizio di navetta andata e ritorno presso il campo sportivo San Matteo nella Frazione di Bomerano.

 

“Anche quest’anno siamo riusciti a mettere in piedi un’edizione degna della tradizione di questa festa” fanno sapere dal comitato Sant’Antonio. “Per questo vogliamo ringraziare di cuore le aziende casearie che ogni anno confermano la propria disponibilità rendendo possibile la realizzazione di uno degli eventi più attesi non solo ad Agerola, ma in tutto il comprensorio. Un grazie va anche alle Forze dell’ordine, alla Polizia Municipale e a tutti coloro che, con il loro contributo, rendono possibile anche quest’anno lo svolgimento della festa”.