Castellammare: la Notte Bianca inaugurerà mercoledì 31 luglio il cartellone di eventi estivi news

Lunedì, 29 Luglio 2019 12:13 Scritto da  Pubblicato in All News Letto 188 volte
Rate this item
(0 votes)

La Notte Bianca inaugurerà mercoledì 31 luglio il cartellone di eventi estivi di Castellammare di Stabia. In villa comunale ci saranno l’esibizione della Sassifunky street band, le paranze di musica popolare e la Compagnia dei Saltimbanchi, il tutto presentato dal conduttore radiofonico e televisivo Gianni Simioli (Radio Marte, RTL102.5).

 

Seguirà l’esibizione di uno dei comici più sprint del panorama televisivo italiano, Peppe Iodice, un vero vulcano di simpatia e comicità, che precederà di poco lo show live del celebre percussionista rapper Ciccio Merolla. In chiusura, spazio a Stabia All night Long con il dj set di Lello Fly, la discoteca dell’estate. La Notte Bianca del 31 luglio sarà anche Notte Bianca delle Chiese. L’annuncio nel corso dell’odierna conferenza stampa con il presidente Ascom Johnny De Meo e il parroco della Concattedrale Antonino D’Esposito.

 

Un percorso di arte e cultura attraverserà le strade del centro antico, dove è prevista l'apertura notturna della Concattedrale di Santa Maria Assunta e San Catello, con la Chiesa del Purgatorio, la Chiesa di San Vincenzo, la Chiesa del Gesù, la Chiesa dello Spirito Santo e la Chiesa di Porto Salvo e il Museo Diocesano, con visite guidate organizzate grazie al prezioso contributo dei parroci.

 

I negozi resteranno aperti fino alle ore 22 ed è stata predisposta una Ztl su corso Garibaldi (da via Gaeta), piazza Giovanni XXIII, via Gesù, via San Bartolomeo e via Nuova per dare ulteriore linfa alla valorizzazione del centro antico, che insieme alla villa comunale sarà il teatro della Notte Bianca che inaugurerà il cartellone di eventi e spettacoli per l'estate 2019 a Castellammare di Stabia.

 

La Notte Bianca di mercoledì 31 luglio sarà anche Notte Bianca dell’Arte. I pittori stabiesi esporranno i loro dipinti a partire dalle ore 20 nello spazio accanto alla Cassa Armonica, trasformando per qualche ora la villa comunale in una piccola Montmartre. Un’iniziativa già messa in pratica lo scorso 25 aprile, grazie ad un’altra splendida idea del vicesindaco Lello Radice per dare lustro all’arte e alla cultura nella nostra città.